Loading...
Prima visita dal tuo dentista a Padova: ecco cosa portare

Prima visita

Durante la prima visita, ci prendiamo cura dei vostri problemi.

Per poter archiviare i dati di ciascun paziente e iniziare la definizione del diario clinico personalizzato, vi verrà chiesto di dedicare qualche minuto alla compilazione di alcuni documenti.

Lo scopo della prima visita

La prima visita consente al medico di conoscere il paziente e la sua storia clinica, è un’occasione di incontro durante il quale si instaura un rapporto con lo specialista e si cerca di comprendere i motivi della visita. In questa prima fase è anche necessario dedicare qualche minuto alla compilazione di alcuni documenti per avere una visione più completa della storia del paziente.

Per ridurre i tempi e consentire al Dott. Cardarelli di monitorare meglio la vostra situazione, e per consentirvi di prendere visione dell’informativa sulla privacy con calma, avete la possibilità di scaricare i documenti e decidere se inviarli via e-mail (all’indirizzo iancardarelli@libero.it ) oppure potete stamparli e portarli già compilati nello studio.

Portate con voi tutta la documentazione in vostro possesso e nello specifico: eventuali esami radiologici endorali, teleradiografie, TAC, risonanze magnetiche, panoramiche e referti di visite specialistiche.

È la raccolta della storia personale e familiare del paziente che può aiutare il medico nella diagnosi e quindi ad indirizzarsi verso una determinata patologia. L’anamnesi viene aiutata dalla documentazione già in possesso del cliente che vi consigliamo vivamente di portare con voi.

DOWNLOAD SCHEDA ANAMNESI

Per consenso informato si intende la necessità per il paziente di essere adeguatamente informato in merito a qualunque trattamento sanitario che gli venga proposto. Il consenso è libero e può essere revocato in qualsiasi momento, viene dato dal paziente stesso se maggiorenne, da un suo delegato in caso di minori.

Si tratta di una piccola radiografia fatta con l’apparecchio del proprio dentista che consente di avere una visione accurata di 3 o 4 denti al massimo. Talvolta, infatti, la radiografia panoramica delle arcate dentarie non è sufficiente perchè troppo generica.

Qualsiasi intervento chirurgico richiede del tempo per la guarigione e qualsiasi sintomo post-operatorio va controllato e monitorato adeguatamente per evitare complicazioni. I sintomi normali dopo un intervento chirurgico al cavo orale sono: gonfiore moderato dei tessuti vicino al punto in cui c’è stato l’intervento, formazione di ematomi e leggeri rialzi termici nei giorni successivi all’operazione.

Per far si che il processo di guarigione avvenga nel modo più rapido e veloce possibile ecco alcuni consigli da rispettare:

  • Assumere con regolarità l’antibiotico prescritto
  • Assumere gli antidolorifici seguendo le indicazioni del proprio medico
  • Applicare il ghiaccio almeno per 2 ore il giorno dell’intervento
  • In caso di interventi nell’arcata superiore starnutire a bocca aperta e soffiare il naso con delicatezza per una settimana
  • Appoggiarsi nella parte non operata per dormire e utilizzare 2 cuscini per tenere sollevato il capo
  • Evitare di praticare sport per qualche giorno
  • Evitare cibi troppo caldi e duri
  • non fumare
  • non utilizzare spazzolino e scovolino nella zona operata

Il momento migliore in cui iniziare la visita dal tuo dentista per bambini è quando tutti i denti da latte sono erotti, ovvero generalmente attorno ai 2-3 anni.
La visita serve per verificare lo stato generale di salute del cavo orale, per verificare che tutti i denti da latte siano usciti, che in generale lo stato di salute sia buono e che l’occlusione delle arcate sia corretta. Infine, durante l’incontro lo specialista spiegherà ai genitori i comportamenti corretti da insegnare al bambino per una corretta prevenzione e la presenza di eventuali abitudini viziate come il succhiamento di ciuccio o dito che possono compromettere lo sviluppo ottimale della dentatura.

Tutti i rifiuti che vengono prodotti nel nostro studio sono accuratamente differenziati, per consentire un’adeguata sterilizzazione degli ambienti, utile a controllare le infezioni.
Tutto il materiale monouso viene gettato nei contenitori per rifiuti speciali, mentre tutta la strumentazione sporca viene adeguatamente sterilizzata in una zona apposita dello studio, in modo che non vi sia contaminazione con gli strumenti puliti.

Come vuoi essere ricontattato:
telefonicamentevia smsvia mail
Nome (*)
Cognome (*)
Telefono/Cellulare
Città (*)
Provincia

E-mail (*)
Messaggio (*)
codice di sicurezza (*)
captcha

I campi contrassegnati con il simbolo (*) sono necessari per inviare il messaggio

privacy (*)

In applicazione del D. Lgs. 196/2003 riguardante la tutela dei dati personali, la informiamo che i dati che lei ci fornirà compilando il form saranno acquisiti da parte di Centro Medico Odontoiatrico Cardarelli con l'ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati. Tali dati saranno utilizzati per fini strettamente strumentali ad uno studio di mercato. Potrà in ogni caso esercitare i diritti a Lei spettanti ai sensi dell'art. 7 del D. Lgs. 196/2003. Cliccando il pulsante Invio, dichiaro di aver letto questo testo e di dare l'assenso al trattamento dei miei dati sulla base dell'informativa che precede.

Accetto